Tradizioni

LA FESTA PATRONALE

SAN GIOVANNI BATTISTA PATRONO DI SAUZE
A Sauze d’Oulx la festa del Santo Patrono, San Giovanni Battista, è molto sentita. Tutti gli anni un nutrito comitato di giovani del paese, “I sangiovannini”, con la collaborazione del Comune e di parecchi volontari, organizza un’intera settimana di festa che culmina nella Processione. In serata, dopo il tradizionale spettacolo dei fuochi artificiali di San Giovanni, si celebra l’antico rito dei falò di montagna. La settimana dedicata al Santo Patrono è caratterizzata da serate danzanti e spettacoli di intrattenimento. Da segnalare il tradizionale giro per il paese su carri addobbati con fiori dei “Sangiovannini”che offrono sangria a turisti e residenti 

festa patronale - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser festa patronale - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser festa patronale - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser festa patronale - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser

IL DAHÙ

Chiamato scientificamente Dahutus montanus, è un animale mitico, quasi impossibile da avvistare, che, per motivi di adattamento, ha sviluppato la caratteristica di avere le zampe di un lato del corpo più corte, e questo, per poter percorrere più facilmente i versanti ripidi della montagna. Pare che ci siano ben quattro diverse specie di dahù

  1. dahù levogiro, il più diffuso, (gira in senso antiorario il versante della montagna)
  2. dahù destrogiro (procede in senso orario)
  3. dahù crescente frontalmente (le due zampe più corte sono quelle anteriori)
  4. dahù calante frontalmente (le due zampe più corte sono quelle posteriori).

Animale buono ma sensibile, può aggredire se disturbato, il modo migliore per scappare quando attacca è quello di iniziare a correre girando in senso opposto al suo e mettersi a riparo arrampicandosi su una roccia: lui non potrà far altro che girarci intorno. La ricerca del dahù si svolge solo di notte e rigorosamente in coppia, perché pare che avvistarlo porti fortuna alle vicende sentimentali. Chissà come mai… 

dahu - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser dahu - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser dahu - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser

LA LEGGENDA DI COURNUD BOURUD

Cournud Bourud - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browserLa leggenda narra che Cournud Bourud fosse l’unico soldato, da parte francese, sopravvissuto alla guerra svoltasi intorno al 1740/1750 sul monte Assietta. Si nascose in una grotta dalle parti del monte Genevris a visse da eremita in compagnia dei lupi e incominciò a parlare con gli animali. Un giorno tornò in mezzo agli umani ma, dopo poco tempo, tornò a vivere nella sua grotta e seppellì tutti i suoi averi nelle montagne del Monte Genevris. Ancora adesso il tesoro di Bourud non è stato trovato. 

INTAGLIO DEL LEGNO

legno - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browser A Sauze d’OUlx vi sono parecchi intagliatori del legno, professionali e non. Tutte le indicazioni e le insegne poste all’aperto debbono essere intagliate nel legno, per garantire un’omogenità visiva e valorizzare questa antica arte. legno - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browserDa anni gli artisti locali tengono dei corsi parascolastici di intaglio del legno per i bambini delle scuole elementari e ogni anno, in estate, si svolge Art in the Forest – Simposio Internazionale di Scultura su Legno, che porta a Sauze d’Oulx artisti internazionali e ogni anno aumenta il patrimonio di bellissime sculture lignee immerse nei boschi, lungo i sentieri.

I commenti sono chiusi.