I campioni di Sauze

I campioni dello sci di Sauze d'Oulx

Agli albori della pratica dello sci le cronache sportive trovarono sovente, nelle gesta del campione sauzino Luigi Faure, motivo di primeggiare sui giornali dell’epoca. Per cinque anni di seguito è stato campione italiano e ha raggiunto l’apice della carriera sportiva nel 1924, quando partecipa alle Olimpiadi di Chamonix in Francia.

Affiancato da altri valenti sciatori contribuisce ad allargare la conoscenza di Sauze d’Oulx sia in Italia che all’estero organizzando numerose gare, le quali hanno un tale successo da richiamare l’attenzione della famiglia Agnelli per quello sport che si preannuncia già dagli anni trenta come futuro fenomeno di massa.

Nel 1933, Luigi Faure, Placido Eydallin, Beniamino Gally, Firmino Bergoin e Carlo Giolitto, vengono richiesti a Sestriere per affiancare Hans Nobel nell’insegnamento della nuova disciplina sportiva.
Intanto aumerta il già notevole valore dello Sci Club Sportinia ben conosciuto ln Europa, e ciò nonostante sl deve attendere ancora molto tempo prima che un altro cittadino dì Sauze d’Oulxriesca ad emulare il Faure.

I campioni dello sci di Sauze d'Oulx

Infatti, sarà il grande campione Piero Gros a vincere nel 1972 in Val d’Isere, una gara di Coppa del Mondo di Slalom Gigante e subito dopo e vittorioso nello Slalom Speciale di Madonna di Campiglio.
Nella stagione 1973-1974 sono sue cinque gare dì Coppa del Mondo, la Coppa generale e il bronzo conquistato nel gigante ai Mondiali di St.Moritz. II 1976 lo vede raggiungere l’oro Olimpico nello Slalom Speciale di Innsbruck e sempre lo slalom gli consente, ai Mondiali dì Garmisch, del 1978 dl conquistare l’argento.
Vincitore di dieci titoli italiani Assoluti, termina la sua carriera di atleta nel 1982 vincendo ancora il titolo italiano di Slalom Speciale a Sestriere.

Sono anni felici per lo sci italiano, che annovera Giuliano e Carlo Besson, Pierlorenzo Clataud, Alessandro Perron Cabus, Daniela Giolitto sono solamente alcuni di una nutrita schiera di vincitori di gare importanti.

Ma lo sci alpino non costituisce l’unico momento importante per Sauze d’Oulx: anche il Freestyle o sci acrobatico, inserito fra le discipline olimpiche, trova proprio a Sauze d’Oulx, già all’inizio degli anni 80, l’unico punto di riferimento in Piemonte, grazie a Marino Faure, Davide Salomoni, Alessandro Coralli e Marcella Candini, i quattro maestri di sci che diedero vita all’iniziativa dopo un corso di specializzazione a Tigri.

Nel febbraio del 1982 le gare del Campionato Italiano assoluto di sci artistico si sono svolte in località Rocce Nere e Clotes primo atto ufficiale dell’avvenuto inserimento fra le discipline sportive da parte della FJ.S.L.

Con splendida prova Marcella Gandini conquista il titolo italiano nel balletto e Barbara Faure di soli dodici anni, si classifica terza; sono le atlete del Centro Sauze Sportinia di sci artistico che insieme a Monica Biondi e Jacopo Coralli, allora promettenti quindicenni, portano fama e notorietà ulteriore alla ribalta che Piero Gros ha appena abbandonato.

Negli anni a seguire diversi atleti cresciuti agonisticamente presso lo Sci Club Sauze d’Oulx vengono convocati nella squadra nazionale gareggiando così ai massimi livelli.

Oggi il nome di Sauze d’Oulx è portato alla ribalta da grandi atleti che gareggiano in nuove discipline che lentamente stanno prendendo piede nel panorama dello sci agonistico.

Matteo Eydallin, campione di sci alpinismo che vanta un palares incredibile: 6 Titoli Italiani; 2 Titoli Europei; 8 medaglie tra Campionati del Mondo e Europei; 2 posto assoluto Coppa del Mondo 2008; 3 vittorie al Trofeo Pierra Menta (2 cat. Espoir 1 cat.
Senior); Vincitore Tour del Rutor 2009; Vincitore Ski Alp Race delle Dolomiti 2009 (detendtore del Record); Vincitore Trofeo Mezzalama 2009 (detentore del record);
Detentore del Record di ascesa della Barre des Ecrins (4102 m) insieme all’amico Nicolas Bonnet e vincitore di molteplici gare di Coppa Italia, Coppa del Mondo, e altri importanti trofei.

Jasmine Erta, che a soli 16 anni ha già vinto per due volte la medaglia d’oro ai Mondiali Junior di freeride snowboard.

Nel 2006 il comune di Sauze d’Oulx ha ospitato le gare olimpiche di freestyle.

 

I commenti sono chiusi.