Challet Mollino

Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista
Le antiche fontane
Cappella di Sant’Antonio Abate
Chalet Mollino
Parco di Land Art Musèo
Sculture lignee contemporanee Art in the Forest
Biblioteca
Teatro comunale

chalet mollino - clicca per aprire l'immagine in una nuova finestra del browserProgettato e realizzato in località Lago Nero dal celebre architetto Carlo Mollino (1905-1973) tra il 1946 e il 1947, a 2.286 metri di quota, l’edificio ospitava la stazione d’arrivo della slittovia. Questo famoso chalet, nato come rifugio per sciatori, e al suo apparire oggetto di attenzioni di autorevoli riviste di architettura, sino alla metà degli anni ’60 del Novecento portò appunto milioni di sciatori sotto il monte Triplex a quota 2.300. Per i suoi caratteri innovativi, strutturali e dinamici, questo originale “chalet d’autore” è considerato una delle più importanti opere d’architettura moderna presenti nel nostro paese. L’edificio, lasciato per molto tempo in stato di grave abbandono, oggi finalmente è tornato a rivivere grazie all’impegno del Comune di Sauze d’Oulx. Sono stati ultimati i lavori di ripristino di interni ed esterni, con la spettacolare terrazza è tornato ad essere un punto di riferimento e ristoro sulle piste per gli sciatori. L’autore di questa esemplare costruzione, unica nel suo genere, deve essere considerato il più dotato e bravo architetto moderno italiano, assai noto in tutto il mondo. L’eclettico Mollino fu anche un notevole fotografo dilettante, maestro e teorico dello sci, esperto di volo e di automobilismo, e pure teorico della fotografia. Suo il mitico ed epocale trattato di storia ed estetica fotografica “Il messaggio della camera oscura” (Torino 1947). Nel 2005 ha ospitato la mostra d’arte contemporanea più alta al mondo FUORI PISTA a cura della Galleria Sandretto Re Rebaudengo di Torino.

I commenti sono chiusi.