AUTOCERTIFICAZIONE

Scheda: Cliccando sui seguenti link è possibile ottenere informazioni utili riguardanti le autocertificazioni. >normativa : scarica il documento in formato word (dimensione del file: 28 KB) contenente una sintesi degli articoli importanti in materia di documentazione amministrativa >cosa autocertificare: scarica il documento in formato word (dimensione del file: 24 KB) contenente l'elenco dei documenti sostituibili con autocertificazione.     COME FARE LE DICHIARAZIONI TRASMISSIONE VIA FAX Tutte le domande e le dichiarazioni da presentare alla Pubblica Amministrazione o ai gestori di pubblici servizi possono essere inviate tramite fax allegando la copia di un documento di identità; successivamente sarà possibile inviare queste istante tramite e-mail identificandosi con la carta di identità elettronica. DOCUMENTI DI IDENTITÀ L'esibizione di un documento di identità, a seconda dei dati che contiene, sostituisce i certificati come: nascita residenza e cittadinanza e lo stato civile (se indicato) AUTENTICA DI COPIA Non è più necessario andare in Comune per autenticare le copie di documenti da produrre a corredo di una domanda. Il cittadino può autodichiarare che è conforme all'originale : La copia di un documento rilasciato o depositato presso una Pubblica Amministrazione: La copia di una pubblicazione di un titolo di studio o di servizio Le copie dei documenti fiscali che debbono essere conservati in originale.     CHI PUO' FARE LE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE  ART.47 D.P.R 445/2000 I cittadini italiani I cittadini dell'Unione Europea I cittadini dei paesi extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno, limitatamente ai dati che sono attestabili dalle Pubbliche Amministrazioni Italiane LE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DELL'ATTO DI NOTORIETÀ Il cittadino può dichiarare tutte le condizioni, le qualità personali e i fatti a sua conoscenza che non sono già compresi nell'elenco dell'autocertificazioni. Ad esempio si può dichiarare di essere erede, proprietario di un immobile ecc... Per presentare queste dichiarazioni alle amministrazioni pubbliche è sufficiente firmarle davanti al dipendente addetto a ricevere la documentazione oppure trasmetterle allegando fotocopia di un documento di identità in corso di validità.     CHI DEVE ACCETTARE LE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE Le Pubbliche Amministrazioni (Comuni, Province, Regione...) e i gestori di pubblici servizi come Enel... Non sono tenuti ad accettare l'autocertificazione i privati (Le banche, le assicurazioni) Nel caso un privato accetti l'autocertificazione permane comunque nei confronti del cittadino la responsabilità penale inerente a dichiarazioni non veritiere. In ogni caso l'autocertificazione non deve essere sottoposta ad autenticazione di firma. Tale dichiarazione può essere trasmessa via fax o con strumenti telematici (art. 38 D.P.R. 445/2000). La mancata accettazione dell'autocertificazione costituisce violazione dei doveri d'ufficio (art. 74 comma 1 D.P.R. 445/2000) Esente da imposta di bollo ai sensi dell'art. 37 D.P.R 445/2000  
Allegati: dichiarazione_sostitutiva_nofirma
dichiarazione_sostitutiva_attonotorietà_organipubblici
dichiarazione_sostitutiva_attonotorietà_privati
dichiarazione_sostitutiva_genitoretutore
dichiarazione_sostitutiva_impedimentotemporaneo
dichiarazione_sostitutiva_maggiorenne
dichiarazione_sostitutiva_maggiorenneassistitodacuratore