La nuova seggiovia Gran Comba



Dopo anni di chiusura , ed in cui il comprensorio del Genevris è stato messo “da parte”, l’Amministrazione Comunale, tenendo fede a quanto chiaramente indicato nel suo programma elettorale dell’anno 2009, ha finalmente trovato una via per ridare vigore, perlomeno alla parte piu’ in quota dello stupendo comprensorio del Genevris, nonché per realizzare un collegamento con il versante della Val Chisone, in direzione di Pragelato. Seggiovia Sauze d'Oulx

L’avventura “Gran Comba” è iniziata con l’acquisizione della seggiovia triposto, che altrimenti sarebbe stata rottamata. Già in questa fase, le problematiche son state non poche:  si è dovuto intervenire con la massima tempestività, per ottenere dalla Motorizzazione Civile la proroga di validità dell’impianto, riuscendo a farlo verificare IN FUNZIONE nell’arco di poche settimane, oltre cui, altrimenti, per obbligo di legge avrebbe dovuto essere demolito senza speranza di riattivazione futura.

Seggiovia Sauze d'Oulx

Dopo alcuni mesi di approfondimenti, incontri in Giunta Comunale e Commissione Piste,  confronti diretti con maestri di sci ed operatori commerciali, abbiamo intravisto  su di un ipotetico percorso che collega Pian della Rocca (ormai sguarnito di impianti dopo lo spostamento della seggiovia Nuovo Triplex-“FINDUS”) con la cresta superiore al Tuasieres, una localizzazione ottimale per il nostro impianto.

Le motivazioni di detta localizzazione sono collegate all’importanza di connettere l’area di Pian della Rocca, sempre raggiungibile grazie all’impianto di innevamento programmato, con l’area del Genevris-Tuasieres-Pragelato che attualmente, essendo servita da una sciovia (Moncro’) peraltro  che non raggiunge la cresta, paga lo scotto di chiusure anticipata per mancanza di neve nella parte della partenza impianto/attraversamento strada per Sportinia , nonché essendo una sciovia, rimane limitata all’utilizzo di soli sciatori esperti.

Inoltre, dalla fine del mese di febbraio, a causa dell’esposizione solare e della quota, la risalita della sciovia diventa rapidamente inutilizzabile per mancanza neve e cosi’ l’impianto,nonostante sul Tuasieres vi sia ancora moltissima neve e le piste in quota siano  veramente bellissime, rimangono non utilizzabili per mancanza di possibilità di raggiungerle.

Nella mia esperienza di Maestro di Sci dall’anno 1978, ricordo esattamente come un Maestro, non intenda mai correre il rischio di affrontare una sciovia lunga e difficile a causa della pendenza, con una classe di allievi:….basta che ne cada uno sulla risalita, che l’intera mattina di lezione è irrimediabilmente compromessa.

In ultimo, ma dato non meno importante, la seggiovia potrebbe avere anche una funzione estiva collegata al Bike Park che negli ultimi anni sta riscuotendo un notevole successo. Abbiamo quindi predisposto il progetto preliminare dell’opera , che è stato approvato dal consiglio Comunale nell’estate 2011;

E’ seguita la predisposizione del progetto definitivo, approvato dalla Giunta Comunale  e la lunga e difficile procedura  della Conferenza dei Servizi.

Con indicibili difficoltà  abbiamo ottenuto l’approvazione anche dall’organismo Regionale nonché l’importantissima deroga al divieto di raggiungere le creste della montagna con gli impianti, il che era condizione indispensabile per il collegamento futuro con Pragelato.

Seggiovia Sauze d'Oulx

(il punto di cresta ove è previsto l’arrivo)

Seggiovia Sauze d'OulxNel contempo, abbiamo presentato istanza di finanzamento alla Regione Piemonte, da cui abbiamo ricevuto, in prima istanza, la somma di € 152mila finalizzata a: RILOCALIZZAZIONE SEGGIOVIA GRAN COMBA

Il nostro progetto, prevede altresi’ la realizzazione di una pista di rientro, che attraversando in diagonale  in quota la località “cote d’pin faure”, si innesta perfettamente nella pista 2002 , innevata artificialmente e da cui si dipartirà un breve tratto di innevamento programmato a servizio di questa “bretella” di collegamento, rendendola sempre utilizzabile. Il costo complessivo della rilocalizzazione impianto + pista di collegamento, è stimato in circa € 1,2 milioni; somma ovviamente soggetta a ribasso d’asta  come in tutti gli appalti pubblici.

Seggiovia gran comba Sauze d'Oulx

Dopo due anni di lavoro, riunioni, sopralluoghi, etc ci prepariamo ad affrontare la fase di progettazione esecutiva/appalto lavori   ….. ma il nostro Comune, avendo una popolazione superiore a 1000 residenti, diventa soggetto al famoso “PATTO DI STABILITA’”, che vieta l’accensione di mutui , il che era lo strumento  usuale per l’ente pubblico per far fronte ad un opera pubblica il cui costo non è affrontabile “per cassa”.

Ma anche questa nuovo difficoltà, all’inizio di portata insuperabile, è stata elaborata e risolta, prevedendo, (cosi’ come ha appena fatto la Regione Piemonte con gli impianti di risalita ed innevamenti regionali), che il Comune finanzi il progetto esecutivo dell’opera  e ne trasferisca la proprietà alla costituenda Unione dei Comuni Olimpici della Via Lattea, cui abbiamo appena aderito; l’Unione appalterà l’opera, accenderà il Mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti, ed il nostro Comune rimborserà annualmente le rate del finanziamento, pratica legittima  e rispettosa delle nuove regole che il Governo Monti ci aveva “regalato”.

A livello di crono programma, è prudenziale prevedere che la Nuova Seggiovia e pista di rientro, possano essere usufruibili nell’inverno 2014-2015. Le modalità di gestione dell’impianto, saranno simili alle modalità attualmente in vigore tra Comune di Sauze d’Oulx e Via Lattea relativamente alla seggiovia di proprietà Comunale Jouvenceaux-Sarnas-Sportinia.

Tengo a sottolinerare, per dovere di obbiettività, che il nostro progetto di cui si è parlato e scritto moltissimo, anche su quotidiani Nazionali, MAI HA RICEVUTO CRITICHE  ne  in sedi istituzionali né da parte degli operatori commericiali, o dalla commissione piste, dai consorzi turisti , etc.

Anzi, la volontà dell’Amministrazione Comunale di contrastare la tendenza  di  ridurre il Comprensorio sciistico di Sauze d’Oulx  solo nell’area “ intorno al Monte Fraiteve”, ha raccolto innumerevoli segnali e note  di apprezzamento  nonché la nascita di un comitato popolare “pro seggiovia” sottoscritto in maniera numerosa da residenti,proprietari di seconde case,turisti ,etc.!!

Ultimamente, alcuni soggetti del territorio, hanno iniziato inspiegabilmente  e permettetemi, tardivamente, a far serpeggiare una voce di dissenso a riguardo della rilocalizzazione della “nostra “ seggiovia “, diffondendo anche notizie non esatte, forse per scarsa conoscenza del tema e delle sue indicibili complessità.

L’Amministrazione Comunale, a questo punto, ritiene doveroso recepire le sensazioni a riguardo di quest’opera di tutti i residenti e proprietari di seconde case di Sauze d’Oulx e Jouvenceaux  ed a tal fine Vi invitiamo a esprimere il vostro parere favorevole  o contrario, previa Vostra registrazione  al fine di evitare “doppie votazioni”.

La Vostra opinione sarà tenuta in seria considerazione da parte dell’Amministrazione Comunale ed i risultati di questo sondaggio, verranno resi pubblici alla fine del mese di agosto 2013.

 

Vi ringrazio anticipatamente per il Vostro tempo, la pazienza e soprattutto per l’amore per il Nostro Paese.

Il Sindaco

Mauro Meneguzzi

 

I risultati in tempo reale:

I commenti sono chiusi.